martedì 29 luglio 2014

Istantanee di un estate americana

Tutto iniziò poco più di un mese fa
Milano - New York
nove ore di volo
per incontrare il mio Amore dopo mesi di lontananza.
Se penso che tra un giorno dovrò ripartire...
mah! Meglio sfogliare le foto dei bei momenti trascorsi insieme e pensare positivo <3


New York e' durata un istante, una passeggiata a Central Park, le vetrine della 5th Avenue e per il resto ci siamo goduti il meraviglioso American Museum of Natural History.
Il giorno seguente eravamo gia' in viaggio...direzione State College, Pennsylvania.

 2014-07-23 09.05.062014-06-28 10.21.16
2014-07-23 17.24.022014-07-01 16.32.20
 
Come tutte le case qui, l’appartamento dove vive Luca e’ immerso nel verde, e’ fatto di legno ed e’ davvero grazioso.
 
Animaletti di ogni tipo vagano indisturbati nel prato retrostante.
 
2014-07-03 10.27.33 IMG_9212
2014-07-03 10.22.16 2014-07-03 10.25.54 
Alcuni giardini sembrano abitati dalle fate, come quello della signora che abita qui vicino.
 
2014-07-05 08.01.242014-07-05 07.52.03 
2014-07-03 10.45.432014-07-03 10.47.07
 
Nei quartieri residenziali le case sono lo specchio della Happy Valley, cosi’ viene anche chiamata la citta’...ma in periferia la situazione e’ un po’ diversa.
 
 2014-07-01 16.46.36 2014-07-23 12.27.05
2014-07-01 16.45.05 2014-07-05 08.00.27
State College e’ una cittadina costruita intorno al Campus di University Park, un parco enorme (ha anche un suo CAP!) nel quale diversi edifici storici e piu’ recenti ospitano i vari dipartimenti e confraternite. L’Universita’ risale al 1855.
 
 2014-07-05 12.56.092014-07-05 12.50.28 2014-07-05 12.56.59
 
A poca distanza dal Campus sorge The Arboretum at Penn State, un parco dedito alla “...conservazione delle bellezze e delle funzioni ecologiche del paesaggio”, con una bellissima sezione dedicata interamente ai bambini.
 
Per oggi termino qui, ma il racconto e’ ancora lungo. Nel prossimo post vi parlero’ di questa meravigliosa villa vittoriana...siete curiose?
 
DSC01132 
Spero che le foto vi siano piaciute
Grazie per aver letto fin qui
Fatemi sapere quello che pensate nei commenti
Chi di voi ha visitato l’America? Cosa vi e’ piaciuto?
Un bacione grande grande
Annagiulia
 

lunedì 5 maggio 2014

Pulizie di Primavera

Nella voglia di rinnovo che caratterizza la primavera ho voglia di prendermi più cura di me stessa, ma in modo dolce e green. Avevo intenzione di comprare una spugna lunga da doccia...per fortuna non ce ne è stato bisogno. Mi son ricordata di un pezzo di luffa avanzato da questo progetto e di una spatola di legno che non usavo quasi mai e in poco tempo, con l’aggiunta di un pezzo di spugna di cotone e un candido sbiechino, ho cucito a mano una spugna romantica e naturale per lo scrub del corpo. Il mestolo resta all’interno tra la luffa e il cotone e, per via della sua forma, non può sfilarsi e fa da struttura interna alla spugna. Per sapere come appiattire la luffa vi consiglio di leggere il post citato e sperimentare questo meraviglioso materiale dagli innumerevoli utilizzi.

Spero possa esservi d’ispirazione ;)

2014-05-03 18.38.00                                   DSC00560  DSC00565

In questi giorni di pausa ho avuto modo di rilassarmi tanto e di osservare la casa dove vivo

mi sono resa conto che essa, come la vita, è fatta di equilibri dinamici

mi piace spostare mobili, cambiare le stampe alle cornici, aggiungere o togliere elementi

fino a raggiungere un equilibrio che durerà fino alla prossima ispirazione.

Voi che mi raccontate?

Vi abbraccio

Anngiulia

lunedì 14 aprile 2014

Set pappa per tutta la famiglia

Ciao bellezze! Che avete fatto di bello ultimamente?

Io ho passato un weekend in montagna…presto vi farò vedere le foto della bellissima Val di Rezzalo!

Oggi invece vi voglio mostrare un set da pappa che ho cucito per la famigliola della mia cara Cricri.

Le tovagliette sono per mamma e papà e la bavetta per il piccolo Lorenzo che ormai è un ometto <3

           IMG_8209   IMG_8204

Le prime sono semplicissime da fare e per i bordi ho seguito questi consigli.

Per il retro della bavetta ho usato un lino plastificato, che la rende così impermeabile.

 

Spero di avervi dato un’idea regalo carina

e se non vi sentite portate per il cucito...non esitate a contattarmi ;)

vi abbraccio

Annagiulia

lunedì 7 aprile 2014

Tenerezza è un vestitino frufrù

 

IMG_8213

                  IMG_8214  IMG_8216

Il vestitino è il regalo che ho cucito per Viola quest’estate, ma non avevo ancora trovato il tempo per pubblicare le foto. E’ una semplice ruota di tessuto con stelle rosa, unita ad una piccolissima t-shirt.

Ma non è adorabile questa principessa?

Lei e l’ometto suo fratellino sono i generatori di tutte le coccole che ho ricevuto questo weekend.

E come dopo aver passato una giornata a mollo al mare e sentire ancora dopo ore il suono delle onde. O dopo esser stata tanto sull’altalena e sentirmi cullata anche dopo essere scesa. Così dopo aver passato due giorni con Kinà e la sua stupenda famiglia sento ancora adesso tutta la dolce freschezza delle loro coccole.

Buon inizio settimana

Vi abbraccio tutte

Annagiulia

lunedì 31 marzo 2014

Il mio orologio a cucù

DSC00359

Qualche tempo fa dalla voglia di creare per i piccoli è nato il mio adorato finto cucù

con l’idea di far imparare giocando o anche dare uno spunto per decorare la cameretta.

Basta una scatola e qualche pezzo di cartone,

della bella carta per rivestire

e le lancette di una sveglia rotta,

due pigne piccine

e la catenella di una vecchia collana

e il gioco e' fatto !!!

DSC00367 DSC00361 DSC00356

Il costo è quasi nullo, così ci si può giocare senza paura di romperlo.

E volendo si può sempre montare un meccanismo funzionante

e l’orologio diventa

un’idea d’arredo carina...anche per i grandi.

Io per esempio l’ho appeso in sala insieme a tanti quadretti colorati.

 

→  E se volete vedere altre idee a tema riciclo non perdetevi i post delle amiche

con le quali parteciperò mensilmente al progetto

 

Per info sulle mie creazioni potete scrivere all’email di lato o lasciare un commento qui sotto

Un abbraccio

la vostra Giuliedda

 

 

 

Credits: scallop paper di MeinLilaPark; wood paper dal kit “Merry little Christmas” di Design House Digital; 3D papercraft bird di Johan Scherft

lunedì 24 marzo 2014

Tortine di mele e dulce de leche

DSC00323     DSC00327

Le uova sono piccoli desideri

Lo zucchero è puro amore

La farina è coraggio

Il lievito è la polvere magica

C’è qualcosa di speciale nel fare un dolce

nel legame delle uova con lo zucchero

nella crema gentile che si forma e su cui la farina si adagia come fosse velluto.

Ad un dolce racconti i tuoi pensieri

che lui generoso accoglie

e trasforma in piccole gioie.

2 mele -3 uova -300 gr di zucchero di canna – 180 gr di burro morbido - 320 gr di farina - 2 cucchiaini di lievito per dolci - vaniglia - dulce de leche.

Lavare le mele e tagliarle a cubetti. Montare con la frusta le uova e lo zucchero, aggiungere il burro morbido e la vaniglia. Unire la farina setacciata  ed il lievito e mescolare con un cucchiaio di legno. Aggiungere le mele, sembreranno troppe ma è giusto così. Distribuire poco impasto nei pirottini, far cadere una gocciolona di dulce de leche e ricoprire con altro impasto. Mettere in forno caldo a 180° per 15-20 minuti.

 

Un abbraccio al profumo di vaniglia

Giuliedda

martedì 24 dicembre 2013

Piccoli dolci doni per questo Natale

 IMG_8279

Come sarà intimo il Natale quest’anno

solo noi

prima che lui parta lontano per quattro lunghi anni di dottorato.

Segnerà una svolta questo Natale

tutto cambierà ma non si sa ancora come

l’attesa è stancante ma dolce

e io curiosa di scartare il pacchetto del nostro futuro.

IMG_8292  IMG_8282  IMG_8294

Per me e le amiche che abitano vicino, quest’anno ho scelto un regalo utile e tanto tanto dolce. Uno scrub per prenderci cura di noi stesse. La ricetta l’ho presa qui, solo un po’ modificata. Per ogni barattolino da circa 200 ml ho usato 150 g di zucchero bianco, 50 ml di olio di riso, pochissimo colorante alimentare in polvere e olio essenziale. Per prima cosa ho mescolato un puntina di colorante alimentare in polvere con poca poca acqua, e quando ho trovato la tonalità che cercavo ho versato l’acqua nello zucchero e mescolato per tanto tempo fino a che il colore si è diffuso per bene. Poi sempre mescolando ho aggiunto l’olio di riso e infine poche gocce di olio essenziale: alla lavanda per lo scrub lilla rilassante e idratante, alla menta per lo scrub verdino rivitalizzante e alla vaniglia per lo scrub rosa caramella. L’olio di riso poi lo adoro, ha un effetto setoso e nutriente sulla mia pelle. Ve lo consiglio come regalino di Natale o per qualsiasi altra occasione, ma anche e soprattutto per farvi una coccola, che non guasta mai.

LavandaVanilleMint

E voi cosa farete questo Natale?

Qualsiasi cosa facciate vi auguro con tutto il cuore che sia dolce e sereno.

Un caro Natale e Buon anno nuovo!

Annagiulia

 

PS: Per il download delle tags non dovete far altro che premere sopra l’immagine e salvarla.

NB: Anche quest’anno renderò disponibile sul blog la mia agenda per il 2014. Per chi di voi l’aspetta, ci lavorerò agli inizi di gennaio...perciò pazientate <3

mercoledì 25 settembre 2013

Mille sono i mestieri

“Mille sono i mestieri,

più di mille: millevoli.

Alcuni sono duri,

Alcuni più piacevoli.

Io, quando sarò grande,

che lavoro farò?”cop

Al post-scuola quest’anno il tema è “i mestieri”, così prima di leggere questo simpaticissimo libro di Piumini, ho provato a chiedere ai bambini che lavoro fanno mamma e papà...son nati mestieri spassosi o su cui riflettere, alcuni manifestano fantasia, altri orgoglio, altri ancora un po’ di imbarazzo che ho cercato di spazzare via. C’è un papà che per mestiere fa torte e forse è pasticcere, uno che aggiusta le macchine ma non è meccanico, un altro che vende sigarette ma non fa il tabaccaio e infine c’è il papà dal lavoro segretissimo che “neanche io so cosa fa”. Poi c’è il papà che, detto timidamente, ritira la carta e che oggi è diventato il nostro eroe perché grazie al suo lavoro evitiamo di tagliare tanti amici alberelli. Le signore mamme non sono da meno in quanto a fantasia lavorativa, da quella che cucina in casa ma non è una casalinga, a quella che per lavoro guarda i microbi, a un’altra che di mestiere chatta tutto il giorno... Infine ci sono una mamma e un papà che di mestiere non fanno niente, solo passano il tempo a “guadagnare i soldi per mandare me a scuola”!

Insomma...

“ Mille sono i mestieri,

anzi, di più: millibili.

Alcuni un po’ difficili.

Alcuni più possibili.

Tu quando sarai grande che lavoro farai?”

 

Io son ancora indecisa tra soffiatore di bolle di sapone e collezionista di bottoni.

Un bacio megamitico

Giuliedda

lunedì 29 luglio 2013

Righe e mare

Ciao a tutte!

Vi scrivo dalla mia amatissima Sardegna ^___^

per farvi vedere due regali fatti l’estate scorsa...

tartarughina (Tostoina) non si smentisce mai!

Summer bag

La borsa è un modello Tilda

che insieme alla mia dolce India ho cucito per una nostra cara amica

Il tessuto a righe è di Ikea e il polpo l’ha disegnato il mio amore :)

Astuccio balena

Con lo stesso tessuto ho cucito anche un porta matite e notes da viaggio

per il bimbo più carino e simpatico del mondo

il figlio della mia cara Kinà.

 

Spero sia stata d’ispirazione per le vostre creazioni estive

vi abbraccio forte

Giuliedda

venerdì 19 luglio 2013

Love is…#free prentable

Love is

Una frase lontana anni luce dalla realtà :D

Io lavo, io asciugo, punto.

Vabbè, si è vero lui fa altre cose...siamo per le pari opportunità qui.

E ci mancherebbe!

Vista ricamata a punto croce su un blog,

questa frase mi è piaciuta

e per prenderci romanticamente in giro

ne ho fatto un quadretto da appendere in cucina

accanto a quello che dice

“Keep calm and do the dishes”

^___^

Enjoy

baci

Giuliedda

 

Ps: per un uso esclusivamente personale potete scaricare l’immagine facendo click QUI.

Font: My lucky penny

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...>